Fisco, cosa pagare entro fine aprile: dal bollo al canone tv, scadenze in arrivo
18 aprile 2018
Facebook spiega come può tracciarti anche se non posti mai nulla e sei fuori dal social.
18 aprile 2018
Visualizza tutto

Come cambia il metabolismo in primavera

Come cambia il metabolismo in primavera
Con l’arrivo della primavera, le giornate si allungano e aumenta il numero di ore in cui si è esposti alla luce del sole: una sensazione piacevole che riflette un benessere fisico reale. Infatti, la primavera porta con sé effetti molto importanti per il nostro organismo: in particolare variano i livelli di produzione di alcune sostanze e ormoni, responsabili di diverse funzioni fondamentali per il nostro corpo.
Dopamina e Vitamina D: ecco cosa ci regala la primavera
Tra queste vi è senza dubbio la dopamina, ‘l’ormone della felicità’ che, prodotta nel cervello, svolge un ruolo chiave nei meccanismi che regolano l’umore tanto che i farmaci che aumentano la dopamina sono utilizzati come anti-depressivi. La dopamina, infatti, accelera la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Ci fa sentire più attivi, stimola il metabolismo e, nelle giuste dosi, può contribuire alla perdita di peso. È stato dimostrato, poi, che in primavera vengono registrate le maggiori variazioni di sostanze come la vitamina D. La sua fonte principale è il sole e per farne il pieno in questa stagione sono sufficienti 10 o 20 minuti di esposizione a differenza dell’inverno dove ci possono volere anche due ore. Alcuni studi hanno dimostrato che bassi livelli di vitamina D sono associati ad un peggioramento del metabolismo del glucosio, diabete, ipertensione e malattie cardiovascolari. Insomma, con l’arrivo della primavera a risvegliarsi non è solo la natura, ma anche il nostro corpo che utilizza il sole della bella stagione per ricaricarsi dopo il lungo letargo invernale.