2:22 – Il destino è già scritto
3 luglio 2017
4 luglio 2017
Visualizza tutto

Paolo Villaggio è morto a Roma: aveva 84 anni

È morto a Roma, intorno alle 6, l’attore Paolo Villaggio. Aveva 84 anni e da alcuni giorni era ricoverato nella clinica privata Paideia della Capitale (e non al Policlinico Gemelli, come emerso in un primo momento): Villaggio soffriva da tempo di diabete, e negli ultimi mesi aveva avuto anche alcuni problemi respiratori, che per settimane lo avevano costretto al ricovero ospedaliero; qualche giorno fa, all’aggravarsi delle sue condizioni, il trasferimento in clinica.

Mercoledì l’ultimo saluto a Roma. Paolo Villaggio, che era nato a Genova il 30 dicembre del 1932, ha avuto accanto a sé sino all’ultimo i figli Elisabetta e Pierfrancesco; sono stati loro a spiegare che sarà allestita probabilmente mercoledì mattina in Campidoglio la camera ardente per ricordare l’attore, mentre nel tardo pomeriggio dello stesso 5 luglio dovrebbe esserci una cerimonia laica nella Casa del Cinema di Roma.  Nella sua lunga carriera da attore ha interpretato personaggi che hanno fatto la storia del cinema italiano. Ovviamente il ragionier Ugo Fantozzi, protagonista delle celebre serie, ma anche Fracchia e il professor Otto von Kranz. Ha recitato al fianco di grandi registi come Fellini, Wertmüller, Olmi e Monicelli e vinto il Leone d’Oro alla carriera nel 1992 in occasione della 49esima Mostra del Cinema di Venezia. Dopo aver abbandonato i panni di Fantozzi e i ruoli comici, negli ultimi anni Villaggio si era dedicato alla scrittura e al teatro. Nell’agosto del 2000 gli fu assegnato al Festival del Cinema di Locarno il Pardo d’onore alla carriera.