Piccola guida ai concerti dell’estate 2017

L’industria musicale ha ormai un’unica vera fonte di guadagno: i concerti. Lo abbiamo ripetuto fino alla nausea, ma conviene ricordarlo anche nel 2017, per spiegare la quantità sproporzionata di live che vengono annunciati in vista dell’estate.

Tra concerti, rassegne e festival, l’offerta sarà molto ampia. Nella seconda metà di luglio, per esempio, in diverse città ci saranno tre o quattro grandi concerti al giorno. Proviamo a orientarci, allora.

Roma

Il Rock in Roma all’ippodromo delle Capannelle (dal 23 giugno al 2 agosto) è da qualche anno la rassegna di punta dell’estate della capitale, perlomeno dal punto di vista dei nomi. Certo, Capannelle non è proprio comodo da raggiungere per chi vive in centro (e la mancanza di mezzi pubblici efficienti, vecchio male della capitale, non aiuta). Tuttavia alcuni dei musicisti in cartellone meritano la fatica: per esempio gli xx (10 luglio), i Red Hot Chili Peppers (20 luglio), gli Einstürzende Neubauten (17 luglio) e Brunori Sas (4 luglio), per citare un italiano.

Quest’estate il Rock in Roma non organizzerà nessun concerto al circo Massimo. Peccato, ancora abbiamo negli occhi e nelle orecchie le quasi quattro ore di Bruce Springsteen del 2016 e il grande spettacolo offerto dai Rolling Stones l’anno precedente.

Dopo un paio d’anni di appannamento, nel 2016 Villa Ada incontra il mondo si era ripreso, offrendo un programma molto interessante. Anche stavolta gli organizzatori si sono mossi un po’ in ritardo rispetto alla concorrenza, ma i primi nomi annunciati finora fanno ben sperare: Ani DiFranco (4 luglio), Primal Scream (16 luglio) e Kamasi Washington (17 luglio).

Per chi è appassionato di musica elettronica, conviene dare uno sguardo alla line up dello Spring Attitude (dal 25 al 27 maggio). La manifestazione, che si svolgerà all’interno degli spazi del museo MAXXI e dell’ex caserma Guido Reni, ospiterà Jon Hopkins, Clap! Clap!, Nathan Fake, Romare, Yussef Kamaal, Suuns, Nan Kolè e altri.

Come ogni estate, lo stadio Olimpico sfrutterà la pausa calcistica per ospitare la musica dal vivo. Il nome di punta sono gli U2, che festeggiano i trent’anni dall’uscita dell’album The Joshua tree con una doppia data (15 e 16 luglio)