Roma: Morta ragazza di 28 anni, lascia il biglietto d’addio e si lancia dal balcone.
7 febbraio 2018
Il libro contro la morte di Elias Canetti
8 febbraio 2018
Visualizza tutto

Sanremo 2018, Meta e Moro riammessi in gara

Sanremo 2018, Meta e Moro riammessi in gara. “La loro canzone è nuova, può competere”

L’annuncio della Rai dopo le valutazioni. ‘Non mi avete fatto niente’ è “conforme ai requisiti previsti dal regolamento”

Ermal Meta e Fabrizio Moro rientrano in gara. L’annuncio è arrivato nel corso della conferenza stampa quotidiana all’Ariston. Durante la quale l’organizzazione ha spiegato che “a seguito delle valutazioni effettuate, la Rai ritiene che non si debba escludere dalla gara la canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro, in quanto conforme al requisito di novità previsto dal regolamento”. Una nuova svolta nel caso che fin dalla prima serata del festival sta tenendo banco a Sanremo, con quella canzone troppo simile, in alcuni passaggi, a un altro brano presentato al festival nel 2016, firmato dallo stesso autore.

Non mi avete fatto niente avrebbe dunque le carte in regola per andare avanti nella competizione. I due artisti avrebbero dovuto eseguire di nuovo il brano ieri sera ma nel tardo pomeriggio l’organizzazione del festival aveva deciso di rinviare la loro esecuzione in attesa di ulteriori verifiche sulla vicenda. Al loro posto si è esibito Renzo Rubino, il cui nome è stato sorteggiato alla presenza di un notaio.

In base al regolamento, spiega l’organizzazione, “è considerata nuova la canzone che nell’insieme della sua composizione o nella sua parte musicale o nel testo letterario non sia già stata pubblicata o fruita anche gratuitamente da un pubblico presente o lontano o eseguita o interpretata dal vivo alla presenza di pubblico presente o lontano”.

Inoltre, “il regolamento consente l’utilizzo di stralci di canzoni già edite nei limiti di un terzo della canzone nuova. Il brano Non mi avete fatto niente – continua il vicedirettore di RaiUno Claudio Fasulo – contiene stralci del brano Silenzio in misura inferiore al terzo della sua durata complessiva. Pertanto la circostanza che il brano Silenzio sia stato pubblicamente già fruito non inficia la novità della canzone in gara”.