Per Bacco che Libro 1^ appuntamento domani 2 Febbraio
1 febbraio 2017
La ragazza nell’ombra di Lucinda Riley
2 febbraio 2017
Visualizza tutto

Spazio Benessere: Camminare: 7 benefici secondo la scienza

Il poeta argentino Miguel Cantilo una volta disse: “So di poter arrivare molto lontano senza dover camminare, solo chiudendo gli occhi”. Purtroppo chi prende alla lettera questa frase non godrà dei benefici fisici e psicologici del camminare.

Dopo questa introduzione spiritosa, parliamo seriamente. Camminare, oltre a farci stare bene, ha eccellenti benefici per la nostra salute. La scienza ha studiato diverse volte questa pratica e ne conferma i grandi vantaggi, psicologici e fisici.

Camminare: benefici fisici e psicologici

I benefici fisici e psicologici che si ottengono camminando cominciano dal fatto che si tratta di un’attività piacevole. Una camminata può farci sentire meglio, poiché si tratta di un esercizio a bassa intensità, aerobico e che ci apporta la pace interiore che perdiamo a causa dello stress che caratterizza le nostre giornate.

Godersi il paesaggio è uno dei primi benefici di una bella passeggiata. Ad esso si aggiunge anche il miglioramento nel nostro stato fisico, cosa che comporta uno stato mentale ottimale.

Uno studio condotto dall’Università del Tennessee, USA, ha permesso di giungere alla conclusione che le donne che camminano tutti giorni accumulano meno grasso corporeo rispetto a quelle che conducono una vita sedentaria. Questo fattore migliora la qualità della vita, oltre a ridurre il rischio di soffrire di coaguli. Inoltre:

Aiuta a conciliare meglio il sonno:

Camminare aiuta il nostro corpo a liberare serotonina. Si tratta di un neurotrasmettitore derivato dall’amminoacido conosciuto come triptofano, che incrementa la produzione di melatonina. La melatonina regola i cicli del sonno, per cui una passeggiata è determinante affinché sia più facile prendere sonno e affinché questo sia di buona qualità.

Migliora lo stato d’animo

Volete essere felici e di buon umore tutto il giorno? Secondo l’Università Statale della California, USA, camminare non solo ci permette di liberare serotonina, ma anche endorfine. La combinazione di entrambe crea il mix ideale per migliorare lo stato d’animo, ovvero ciò che comunemente conosciamo come la chimica della felicità.